A Rosignano l’ambulatorio pneumologico di prossimità, visite riservate ai residenti della zona

Guardia medica turistica, dal 9 luglio servizio attivo a Rosignano Solvay e Vada

Al distretto sanitario di Rosignano arriva l’ambulatorio pneumologico di prossimità, con appuntamenti destinati ai residenti della zona. Dal mese di febbraio nella struttura di via Aldo Moro a Rosignano (e anche a Venturina) sarà possibile effettuare visite pneumologiche con posti riservati agli assistiti dei medici di famiglia che fanno riferimento a questi distretti. L’azienda Usl Toscana nord-ovest fa sapere che “saranno prenotabili le prime visite, anche con spirometria, prescritte dal medico curante e le eventuali rivalutazioni dei pazienti”.

L’Usl locale ricorda che “questi due ambulatori pneumologici “di prossimità”, effettuati da Giulio Bardi e da Francesca Mannucci, vanno ad aggiungersi a quelli attivi già da alcuni mesi all’Isola d’Elba, presso i distretti di Marina di Campo e Porto Azzurro, condotti da Liborio Sardo e Guido Vagheggini. Sono tutti dotati della stessa cartella clinica elettronica utilizzata nei reparti ospedalieri, per permettere una gestione integrata tra specialisti e medici di famiglia delle persone affette da malattie respiratorie croniche, e facilitarne l’accesso alle cure specialistiche appropriate”.

Soddisfazione da parte della direzione dell’azienda sanitaria per l’attivazione di questi nuovi servizi. “L’apertura degli ambulatori pneumologici con posti dedicati alla popolazione residente – afferma la direzione aziendale – porterà sicuramente un beneficio per tutti, in particolare per quella parte di cittadini che hanno difficoltà a spostarsi. Vogliamo ringraziare Guido Vagheggini per l’impegno nel coordinare il percorso dell’insufficienza respiratoria nelle province di Livorno e di Pisa, Roberto Andreini, direttore del dipartimento specialità mediche dell’Asl, e tutti i sanitari che, nonostante le difficoltà a reperire personale medico, stanno garantendo i servizi in tutti i territori con competenza e professionalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto