Dal 29 gennaio attiva la nuova sala di elettrofisiologia all’ospedale di Cecina, Casani (direttrice Usl): “Ad oggi circa 130 procedure ogni anno, destinate ad aumentare”

sala elettrofisiologia ospedale Cecina

Entrerà in attività lunedì 29 gennaio la nuova sala di elettrofisiologia dell’ospedale di Cecina. Lo fa sapere la Usl Toscana nord-ovest in una nota stampa. “Due le sedute che si svolgeranno ogni settimana – si legge nel comunicato – il lunedì e il giovedì dalle 8 alle 14, come già avviene oggi, con un medico e due infermieri, con la differenza che adesso l’elettrofisiologia non si svolgerà più nelle sale del blocco operatorio, ma in una sala dedicata“. L’azienda sanitaria fa inoltre sapere di avere “già allo studio, nell’ambito della rete di elettrofisiologia aziendale, di incrementare l’attività almeno di una seduta in più a settimana”. (Nella foto in alto la nuova sala per l’elettrofisiologia).

È sempre l’Usl locale a dettagliare come “l’attività di elettrofisiologia a Cecina consiste in circa 120-130 procedure all’anno, ma con la nuova sala e l’incremento delle sedute questi numeri sono destinati ad aumentare e l’ospedale unico di Cecina e Piombino potrà quindi accrescere la sua attrattività anche per questa particolare specialità medica, che si occupa della valutazione del funzionamento elettrico del cuore, quindi di aritmie, tachicardie, palpitazioni e dell’impianto di apparecchi e strumentazioni come pacemaker e defibrillatori ventricolari”.

L’Asl fa inoltre sapere di avere “in progetto di dotare la nuova sala di un poligrafo, una strumentazione molto utile per registrare i segnali cardiologici dei pazienti durante le procedure interventistiche”.

«L’apertura della nuova sala avviene nei tempi previsti dal piano per gli interventi per l’ospedale di Cecina e Piombino – dice Maria Letizia Casani, direttore generale dell’Usl Toscana nord.ovest – e si tratta di una struttura che è già stata accreditata con l’obiettivo di valorizzare l’esperienza maturata e di sviluppare le competenze con il supporto della rete di elettrofisiologia aziendale e di area vasta. Anche se permangono le note criticità nel reclutare il personale, con la nuova sala riusciamo ad ampliare la capacità dell’ospedale di programmare sedute chirurgiche da mettere a disposizione dei pazienti dell’ambito di Cecina e Piombino».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto