Fratelli d’Italia interviene sulla piscina comunale: “Chiusa la vasca per i bimbi perché troppo fredda, i genitori hanno diritto a spiegazioni”

Sottolineano la necessità di trovare una soluzione in tempi brevi e annunciano che affronteranno la vicenda in consiglio comunale. Fratelli d’Italia, in una nota stampa a nome di Stefano Scarascia e Sabrina Necor, spiega di aver ricevuto “numese segnalazioni sulle condizioni di difficile agibilità in cui versa la piscina comunale alla Mazzanta; in particolare le criticità riguardano il disagio derivante dalla inagibilità, ormai datata, della vasca didattica nella quale dovrebbero essere effettuati i corsi per i bambini più piccoli”.

Una situazione che “deriva,stando a quanto riferito ai genitori da ripetuti e gravi malfunzionamenti della caldaia, che, a dir loro, addirittura sarebbe seminuova. Comunque l’impianto è stato disattivato ed i corsi dei bambini sono stati trasferiti in vasca grande, dove la temperatura non riesce a raggiungere il livello di confortevolezza necessario per i piccoli; il risultato finale è che molto frequentemente i bambini terminano la lezione fortemente infreddoliti e, molto spesso vengono ritirati dai genitori ben prima che la lezione termini”.

Gli esponenti di FdI spiegano di non essere “in grado di affermare con certezza assoluta che le minime temperature previste dalla normativa spesso non vengano raggiunte ed è anche probabile che la stagione invernale influisca negativamente. Comunque è sicuro che i genitori che hanno segnalato la questione hanno pieno diritto di sapere l’esatta situazione. Sinora hanno ricevuto giustificazioni vaghe e non esaurienti, comunque non direttamente dall’amministrazione”

“Porteremo la vicenda in consiglio, crediamo, però, che sia dovere del sindaco e/o dell’assessore competente andare sul posto a  spiegare e rispondere alle famiglie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto