Sicurezza, i dati della Prefettura per il 2023: reati in netto calo sul territorio di Rosignano

Sicurezza, i dati della Prefettura per il 2023: reati in netto calo sul territorio di Rosignano

In base ai dati che la Prefettura di Livorno ha inviato ai Comuni della provincia, emerge che sul territorio di Rosignano Marittimo nel 2023 si è riscontrata una consistente diminuzione di reati. Lo fa sapere il Comune con una nota stampa. I numeri nel dettaglio sono stati presentati dal sindaco Daniele Donati durante l’ultima seduta del consiglio comunale, che si è riunito il 31 gennaio scorso (In alto una foto di archivio di una vetrina frantumata prima di un furto).

Dalla rilevazione della Prefettura emerge che nel 2023 sono stati segnalati 1.150 reati a fronte di 1.378 dell’anno precedente, che testimonia una diminuzione percentuale del 16.54% (a livello provinciale il calo medio è del 3.24%). “La riduzione dei reati in generale – scrivono in una nota dalla Prefettura – nel comune di Rosignano si riscontra anche nei reati predatori di maggior allarme sociale (furti in abitazione, esercizi commerciali, su auto in sosta, nonché furti di ciclomotori, moto e auto). Per quanto riguarda il totale di furti, si rileva che questi rappresentano il 39,50% circa del totale dei reati, percentuale diminuita rispetto al 2022”.

Nel dettaglio, dai dati forrniti dalla Prefettura emerge che nel 2023 non è stato registrato nessun furto con strappo (uno nel 2022), mentre i furti con destrezza sono stati 15 (23 nell’anno precedente). 113 sono stati i furti in abitazione, 52 in meno del 2022 (-31,51%) e 27 i furti negli esercizi commerciali denunciati (l’anno precedente erano stati 43). Netta diminuzione anche di furti su auto in sosta, con un calo complessivo del 37,68% (86 casi nel 2023, a fronte dei 138 nel 2022). Come sottolinea l’amministrazione “il dato più significativo, comunque, riguarda il furto di ciclomotori: rispetto ai 12 episodi del 2022, si è passati a 2, con una riduzione del -83,33%“.

Dimezzato anche il furto dei motocicli (da 6 a 3), mentre dieci in meno sono stati i furti di autovetture (da 26 del 2022 al 16 del 2023). L’unico dato in controtendenza riguarda il furto di automezzi pesanti trasportanti merci (nessuno nel 2002 a fronte di un caso nel 2023).

“I dati presentati dalla Prefettura – ha commentato il Sindaco Donati – sono il risultato di un impegno collettivo per la sicurezza del territorio, una tematica delicata e sempre più complessa, che però viene affrontata in modo serio e concreto dagli addetti ai lavori. Grazie al nostro lavoro, e soprattutto a quello degli agenti di polizia municipale, insieme alle varie forze dell’ordine, coordinate dalla Questura e dalla Prefettura, oggi possiamo ritenerci soddisfatti di questa diminuzione di reati, che è uno stimolo per non abbassare la guardia e cercare di fare ancora meglio facendo ulteriormente calare il numero. Quello che mettiamo in campo, infatti, non è soltanto un lavoro di repressione e controllo, ma di presenza attiva sul territorio dei nostri agenti, di sostegno ai cittadini e di informazione alla legalità che parte dalle scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto