Sport all’aperto con i ragazzi delle scuole, riparte il progetto di Comune e Agenzia per lo Sport

Sport all'aperto con i ragazzi delle scuole, riparte il progetto di Comune e Agenzia per lo Sport

Imparare l’importanza dell’attività motoria, per allenare il corpo e conoscere meglio sé stessi. Riparte il progetto dell’amministrazione comunale e dell’Agenzia per lo Sport di Rosignano rivolto ai piccoli studenti degli istituti comprensivi Solvay-Alighieri e Carducci-Fattori. L’obiettivo è quello di sviluppare, implementare e promuovere lo sport e l’attività fisica tra i bambini della scuola dell’infanzia e della primaria grazie a istruttori di varie associazioni sportive del territorio affiliate all’Agenzia per lo Sport.

Entro la fine del mese di febbraio, quando il progetto “Gioco, corro, salto, apprendo” prenderà ufficialmente il via per due anni, gli istruttori terranno delle lezioni di educazione motoria – soprattutto all’aperto negli impianti sportivi comunali – con gli studenti. Dei veri e propri momenti di formazione inerenti a attività motorie e all’apprendimento delle diverse discipline sportive attraverso il gioco, il movimento e la corporeità.

Dopo vari incontri per perfezionare la convenzione, il progetto è stato firmato nei giorni scorsi nelle sede delle Dante dal presidente dell’Agenzia per lo Sport di Rosignano Riccardo Nannetti e dalla dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Solvay-Alighieri, Elisabetta Libralato (in qualità di capofila del progetto). Presenti anche l’assessora Ilaria Ribechini, con delega alle politiche educative, e l’assessore Beniamino Franceschini, con delega alle politiche sportive, oltre a Sandra Alboni e Monica Galligani dell’istituto comprensivo Solvay-Alighieri.

Soddisfazione per la ripresa della collaborazione dopo lo stop dovuto al Covid, è stata espressa da tutti i soggetti coinvolti. “Riprendiamo finalmente una buona consuetudine rivolta alle scuole del nostro territorio – spiega Riccardo Nannetti –. Vista la vicinanza degli istituti a strutture sportive comunali come lo stadio e il campo di atletica, oltre all’avvicinarsi della bella stagione, cercheremo di programmare le lezioni il più possibile all’aria aperta. “Un vero e proprio privilegio”, come sottolinea anche la dirigente scolastica Elisabetta Libralato spiegando come per questo anno scolastico saranno circa 10 le ore che ogni classe prima potrà dedicare al progetto. “Siamo soddisfatti – aggiunge l’assessora Ilaria Ribechini – di aver ripreso questo progetto insieme agli istituti e all’Agenzia dello Sport, dando la possibilità agli alunni di conoscere e praticare diverse discipline sportive all’interno della scuola. “Grazie alla collaborazione tra istituti scolastici, mondo sportivo e amministrazione – conclude l’assessore Franceschini – riportiamo l’attività sportiva nelle scuole, un obiettivo strategico per il benessere della comunità, a partire dai cittadini più piccoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto