fbpx

Alla stazione di Castiglioncello la mostra “Originaria” fino a domenica 8 gennaio

whatsapp image 2022 12 30 at 171705 • TUTTIGIORNI

Nei locali della stazione di Castiglioncello prosegue fino a domenica 8 gennaio la mostra collettiva “Originaria”. La Pro Loco Amici di Castiglioncello ha proposto a La Sottile Linea Arsa di Luca Bellofiore di organizzare l’iniziativa, in parallelo agli eventi in programma per le feste natalizie. Già prima del Natale ha preso vita “Originaria”, un’esposizione che vede protagonista il maestro Fabio Provinciali, con le sue sculture che sono figure universali, senza tempo. “Sono contento di questa mostra, era tanto che non esponevo perché ho sempre paura che le mie sculture si sciupino durante i trasporti – racconta Provinciali – ma ho accolto volentieri l’idea di esporre vicino casaMi ispiro al mio mondo interiore, agli stati d’animo che ci comandano. Ho una passione per l’arte messicana, azteca in particolare“.

Insieme a quelle di Provinciali, ci sono anche le creazioni di Guglielmo Bellofiore, medico castiglioncellese da sempre sensibile all’arte, in particolare quella delle antiche civiltà. Infine, alla stazione, sono esposti i lavori della giovane Serena Immorali, che, affiancata dall’insegnante di disegno Antonella Rossetti, ha trovato il modo di esprimersi attraverso varie tecniche pittoriche.

Il titolo Originaria – spiega Luca Bellofiore – deriva dall’unione di questi tre artisti che hanno tutti un forte richiamo al concetto di originario: Provinciali rappresenta figure archetipicheBellofiore omaggia le civiltà antiche da cui proveniamo; Serena riesce a essere in pieno contatto con gli elementi più puri, originari della natura umana“.

La Sottile Linea Arsa ha voluto inserire anche una propria installazione fatta con materiali di riciclo (fil di ferro, scotch, bottiglie in plastica), come spiega Bellofiore, “un viaggiatore in attesa di un treno, simbolo di una sorta di limbo in cui si trovano le stazioni sospese nel tempo, come quella di Castiglioncello”.

La mostra “Originaria” è aperta tutti i giorni fino a domenica 8 gennaio dalle 18 alle 20 alla stazione di Castiglioncello (via Aurelia 632).

Lascia un commento

Torna in alto