Droga e soldi nascosti in garage, 20enne denunciato dai carabinieri

carabinieri spaccio droga denuncia rosignano

Teneva nascosti nel garage droga e soldi legati all’attività di spaccio. I carabinieri della stazione di Rosignano, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi tesi a prevenire il traffico di sostanze, hanno denunciato un uomo di 20 anni della zona, gravemente indiziato di spaccio di sostanze stupefacenti e, al contempo, ne hanno segnalato uno di 24 come assuntore di droga. Lo fa sapere il Comando provinciale dei Carabinieri attrraverso una nota stampa. (La foto in alto è stata fornita dal Comando provinciale dei carabinieri di Livorno).

I militari di Rosignano negli ultimi tempi hanno ricevuto alcune segnalazioni di residenti della zona nord di Rosignano. “I carabinieri – si legge nel comunicato – hanno notato prima un giovane 20enne stazionare in modo insolito nei pressi di un garage aperto e casualmente, di lì a poco, hanno visto sopraggiungere un secondo ragazzo a bordo di una macchina. I due sono stati visti scambiarsi qualcosa dopo una breve conversazione, destando la curiosità dei carabinieri in passaggio. Visti i tempi stretti per poter eventualmente procedere a un controllo, i militari, appena uno dei due è ripartito, sono riusciti a intercettarlo e bloccarlo alla guida della sua auto”.

Il controllo ha dato esito positivo in quanto il ragazzo, 24enne di Livorno, non ha potuto che consegnare loro quanto ricevuto poco prima dall’amico 20enne. Si trattava di un involucro contenete un grammo scarso di cocaina, che tuttavia ha indotto i carabinieri a estendere le indagini all’interno del garage del più giovane, ove infatti hanno trovato altri 8 grammi di cocaina.

Il Comando dell’Arma fa sapere che “dalla perquisizione sono stati trovati occultati anche 50 grammi di hashish ela cospicua somma in contanti di euro 975 divisi in banconote di vario taglio. Detta somma è con ogni probabilità riconducibile a precedenti cessioni di sostanze; confermano l’ipotesi anche il ritrovamento di un bilancino digitale di precisione e di materiale usualmente impiegato per la preparazione delle dosi alla vendita al dettaglio”.

Droga, attrezzature e soldi sono stati sequestrati e il 20enne denunciato a piede libero per detenzione ai fini spaccio di stupefacenti. L’amico di 24 anni, invece, data la minore quantità di cui aveva disponibilità, ha ricevuto una segnalazione alla locale Prefettura in cui risulta assuntore di stupefacenti e pertanto gli è stata ritirata la patente di guida. “La segnalazione amministrativa di assuntore – termina a nota dei carabinieri – è riportata nel noto art. 75 inserito nel DPR 309/1990, cd. compendio normativo contro il traffico di stupefacenti, la cui ratio legis risiede appunto nell’imporre a tutti e specialmente ai più giovani di intraprendere un percorso obbligato, attraverso le competenti istituzioni prefettizia e sanitaria, organizzato proprio per aiutarli a smettere di assumere sostanze, quindi allontanarli dalle dipendenze letali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto