fbpx

Eolico e fotovoltaico, alimentazione elettrica e fibra super veloce: i progetti green di Marina Cala de’ Medici

portogallo

Marina Cala de’ Medici ha partecipato alla World Marinas Conference Icomia in Portogallo. Ospitata dall’Associazione Portoghese dei Porti e delle Marine (APPR), la conferenza di tre giorni ha previsto un programma completo di relatori, conferenze, incontri, tavole rotonde e opportunità di networking che coprono una vasta gamma di argomenti importanti per crescita e futuro del settore. La conferenza riunisce non solo i leader del settore marittimo di tutto il mondo, presenti 350 delegati, ma anche rappresentanti di agenzie governative di varie nazioni per discutere alcune delle questioni e delle opportunità più significative. Il tema principale di questa edizione è stata l’evoluzione delle Marine alla luce dei cambiamenti del mercato nautico, sia come dimensioni che come ‘propulsione’, con imbarcazioni sempre più elettriche, ibride e addirittura a idrogeno, e del turismo. 

La transizione ecologica a cui stiamo assistendo nel mercato delle imbarcazioni si riflette sulle infrastrutture e sulla necessità di offrire una Marina che rispecchi i criteri della sostenibilità” sottolinea al ritorno dal Portogallo Matteo Italo Ratti, amministratore delegato e direttore del porto turistico Cala de’ Medici di Rosignano nonché presidente del Consorzio Marine della Toscana. 

I rappresentanti dell’industria dei porti turistici hanno in questa occasione firmato una lettera di intenti, nella quale si impegnano a intraprendere azioni nell’ottica della sostenibilità, della riduzione dei rischi legati al clima, nella gestione delle risorse e dei rifiuti e nella protezione del capitale naturale. “Si tratta di impegni che vanno nella direzione della riduzione di tutto ciò che è materiale plastico inquinante e dell’ottimizzazione dei consumi energetici – spiega l’ad Ratti -. Marina Cala de’ Medici ha accettato con piacere questa dichiarazione di intenti perchè è totalmente in linea con le nostre politiche green. Da oltre 10 anni abbiamo intrapreso nel porto turistico di Rosignano un percorso di transizione ecologica partito con la riduzione dei consumi, il relamping (la sostituzione di tutti i corpi illuminanti tradizionali con elementi a risparmio energetico), e proseguito con la presentazione di progetti di comunità energetica. Partiamo da un impianto fotovoltaico di 1 MW ma vogliamo anche essere laboratorio e incubatore di nuove tecnologie come l’eolico, sul quale abbiamo un progetto in corso di valutazione. Da 4 anni stiamo studiando, avvalendoci di collaborazioni di importanti stakeholder di settore, colonnine che permetteranno il risparmio energetico e una maggiore interconnessione tra infrastrutture e chi ormeggia nel nostro porto. Le nuove imbarcazioni richiedono alimentazioni elettriche e connettività e proprio in questo senso Marina Cala de’ Medici ha concluso in questi giorni la realizzazione di una fibra super veloce da 1000 mega di potenza che da ora in poi permetterà una rete di wifi tra le più evolute della regione Toscana. Un grandissimo risultato ottenuto in collaborazione con la direzione generale della Wind”.

Lascia un commento

Torna in alto