fbpx

Festa della donna: il programma degli eventi sul territorio di Rosignano

festa della donna

Venerdì 8 marzo si celebra la Giornata Internazionale della Donna, un momento di riflessione per porre l’attenzione sulla violenza di genere e sull’emancipazione femminile. Sul territorio sono molte le iniziative organizzate. Come fa sapere il Comune di Rosignano, il programma è particolarmente ricco e si estenderà anche ai giorni precedenti e successivi all’8 marzo.

Martedì 5 marzo: “A Corpo Libero”, la performance di e con Silvia Gribaudi che si esibirà alle 18 nella galleria della Coop a Rosignano Solvay (Evento organizzato da Armunia con il Comitato soci Coop Rosignano). Pluripremiato grido di rivolta a partire dalla gioiosa accettazione della fisicità con le sue curve. Ingresso gratuito.

Giovedì 7 marzo: al Teatro Solvay, alle 10.30 andrà in scena “R.Osa. 10 esercizi per nuovi virtuosismi” con Claudia Marsicano e Silvia Gribaudi (Evento organizzato da Armunia con il Comitato soci Coop Rosignano). Gribaudi e Marsicano insieme sprigionano forza esplosiva: dalla regia al palco coinvolgono il pubblico in una performance mozzafiato, capace di divertire e interrogare, per vedere la realtà con occhi diversi (intero 10 euro, ridotto 8.00 euro; ridotto soci Unicoop Tirreno e studenti 3 euro).

Venerdì 8 marzo: alle 21.15, al Teatro Ordigno la compagnia Mattattori presenta “Avete mai provato ad essere Donne” di Gabriele Biancardi per la regia di Lucia Bonora. Si tratta di una commedia divertente che mette in evidenza i paradossi della società attuale sull’universo femminile.

Sabato 9 marzo: alle 21 al Teatro Ordigno, lo Sportello Vanessa della Pubblica Assistenza di Rosignano e Thealab propongono “Donne, il silenzio dopo le parole”, un interessante spettacolo sulla violenza di genere rivolto alle realtà del territorio.

Domenica 10 marzo: alle 17.15 Artimbanco e Teatro Ordigno presentano “Corpo Solo”, di Claudia Caldarano, una performance/concerto profondamente legata al nostro tempo. Un tempo di negazione del “fuori” e del contatto, di violazione del corpo e della libertà, di isolamento e confusione, per cercare una connessione intima e profonda con noi stessi e con l’altro. Il suono e il movimento sono l’espressione di moti interiori che cercano di liberarsi.

Lunedì 11 marzo: alle 21.15, sempre al Teatro Ordigno di Vada, la commissione per le Pari Opportunità del Comune di Rosignano propone la proiezione gratuita del film “Il Matrimonio di Rosa” del regista Iciar Bollain.

Venerdì 15 marzo: ultimo appuntamento, promosso dal Coordinamento Donne Spi Cgil, in programma alle 15 al Circolo Arci Le Pescine e avrà come tema “La differenza di genere”.

Lascia un commento

Torna in alto