fbpx

La richiesta di Scarascia (FdI) al consiglio comunale: “Intitolare una via o una piazza a Salvatore Todaro, comandante della Marina Italiana durante la Seconda Guerra Mondiale e medaglia d’oro al valor militare”

Stefano Scarascia Fratelli d'Italia

Una mozione per impegnare il consiglio comunale del Comune di Rosignano Marittimo a intitolare una via o una piazza al comandante Salvatore Todaro. La presenta il capogruppo di Fratelli d’Italia (FdI), Stefano Scarascia. Il consigliere della forza di minoranza spiega che questa ipotesi parte dalla “recentissima presentazione al Festival del Cinema di Venezia del film intitolato “Comandante” e la connessa  vasta eco che tale avvenimento ha suscitato”.

Nel ricordare che il film trae spunto da un episodio bellico avvenuto in acque atlantiche nell’ottobre del 1940, Scarascia spiega che “Salvatore  Todaro, al comando del sommergibile Cappellini dopo aver affondato un piroscafo armato che aveva aperto il fuoco contro il suo battello, decise di recuperare i naufraghi di quella nave e – mettendo a rischio inevitabilmente la sicurezza del suo sommergibile che non poteva più immergersi – di dirigere verso un porto neutrale per assicurare loro la salvezza della vita. Per quell’azione Todaro venne insignito della medaglia di bronzo al valor militare e morì in combattimento al largo della Tunisia alla fine del 1942, all’età di 36 anni”.

Secondo Scarascia “questo episodio, già noto da oltre ottanta anni, riportato all’attuale drammatica situazione che si riscontra nelle acque del Mediterraneo meridionale ne ha reso di grande attualità la figura. È un bene che ciò sia avvenuto, la qualità del film – secondo le critiche quasi unanimi – rende onore al comandante, alla sua memoria e a tutta la Marineria Italiana, in sintesi rende onore e merito all’Italia intera, la cui civiltà bimillennaria il protagonista invocò a “giustificazione” del proprio gesto”.

Infine il capogruppo  di FdI spiega che “non si renderebbe vero onore alla memoria del comandante senza dire anche che continuò a combattere: per azioni relative alla guerra in Atlantico venne insignito di ulteriori tre decorazioni al valor militare (due medaglie d’argento e una di bronzo). Un’ulteriore medaglia d’argento gli fu conferita per azioni svolte al comando di mezzi d’assalto di superficie nelle acque di Sebastopoli. Infine venne insignito con la medaglia d’oro al valor militare alla memoria (Mediterraneo, giugno – dicembre 1942)”.

Per le motivazioni elencate, Scarascia propone al consiglio comunale di intitolare una via o una piazza a: Salvatore Todaro, Marinaio d’Italia Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Lascia un commento

Torna in alto