Ok della Regione all’investimento di 5 milioni per la Casa di Comunità a Rosignano, la direttrice dell’Usl Toscana nord-ovest: “Avvio dei lavori in tempi brevissimi”

casa comunità rosignano

L’azienda Usl Toscana nord-ovest fa sapere che stanno per partire i lavori per la realizzazione della nuova Casa di Comunità (ex Casa della Salute, ndr) a Rosignano (zona Casalino, tra Rosignano Solvay e Castiglioncello). Ad annunciare i cantieri imminenti è la direttrice generale dell’azienda sanitaria, Maria Letizia Casani, che fa il punto sul finanziamento definitivo di tre interventi essenziali per la zona Valli Etrusche (In alto un’immagine dell’ingresso della Casa di Comunità).

Ammontano a oltre 11 milioni e 300centomila euro – si legge in una nota stampa dell’Usl – gli investimenti destinati alla sanità delle Valli Etrusche così come approvati dalla Regione Toscana nei giorni scorsi in base alla seconda proposta di rimodulazione dell’Accordo di programma (ex art. 20 della L. 67/1988) che prevede l’esecuzione di un programma pluriennale di interventi in materia di ristrutturazione edilizia e ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico”.

“I tre interventi in programma riguarderanno sia servizi territoriali sia ospedalieri – spiega Casani – e permetteranno di dare risposte concrete alle esigenze legittimamente espresse dai cittadini negli ultimi anni“.

L’Usl fa sapere che per la realizzazione della nuova Casa di Comunità a Rosignano è previsto un impegno di spesa di 5 milioni e centomila euro. “Si arriva a dare una risposta molto attesa dalla popolazione – prosegue Casani – che potrà finalmente contare su una struttura pensata secondo criteri moderni agevolando così la fruizione della sanità di prossimità che, con l’invecchiamento della popolazione, rappresenterà un aspetto sempre più importante e determinate per il futuro prossimo. La partenza dei lavori in questo caso è prevista a brevissimo e sarà nostra cura fornire costanti aggiornamenti“.

Tra gli investimenti approvati dalla Regione Toscana anche l’adeguamento del pronto soccorso di Piombino con un finanziamento di 5 milioni e 734mila euro e l’adeguamento del servizio psichiatrico di diagnosi e cura assicurato dall’ospedale Villamarina per un impegno economico da 527mila euro.

“Gli interventi finanziati – conferma Sandra Scarpellini, presidente della SdS Valli Etrusche – sono attesi da tempo e fondamentali per il territorio e adesso trovano concretezza con un importantissimo stanziamento di somme da parte dell’azienda sanitaria. Sono infatti oltre 11 milioni dei 33 disposti per la USL Toscana nord ovest che riguarderanno le Valli Etrusche, permettendo così di fare un salto in avanti di qualità nelle strutture a disposizione, ma anche e soprattutto nei servizi erogati. Di questo traguardo vorrei ringraziare, oltre alla Regione Toscana,  la direttrice dell’Azienda sanitaria Maria Letizia Casani e i suoi collaboratori che pur in un percorso complicato e in tempi mai come ora difficili di bilancio hanno dato seguito con i fatti alle richieste dei nostri Comuni.  Ai lavori, finanziati in toto, che con questa misura finalmente partiranno a Rosignano e a Piombino, si aggiunge l’impegno per il 2024 dell’Azienda USL Toscana nord ovest a cercare i necessari finanziamenti e a inserire nel proprio piano investimenti la riqualificazione della Casa della Salute di Guardistallo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto