Scarascia (FdI) fa il punto sulle attività politiche del 2023: “Siamo pronti a governare Rosignano”

stefano scarascia

Il partito Fratelli d’Italia di Rosignano, con un comunicato del capogruppo Stefano Scarascia, fa il punto sull’attività portata avanti in consiglio comunale nel corso del 2023 e lancia la sfida per le prossime elezioni amministrative. “L’anno che si sta concludendo – scrive Scarascia – ha visto un forte impegno di Fratelli d’Italia nel consiglio comunale; è giusto che i cittadini ne conoscano i contenuti ed i risultati che, pur dai banchi dell’opposizione, sono stati ottenuti”.

Il rappresentante di FdI fa presente di aver presentato, nel corso del 2023, sedici atti politici tra mozioni, interpellanze e ordini del giorno.  “Gli interventi in aula – prosegue – su quasi tutti gli argomenti complessivamente trattati dal consiglio, sono stati circa settanta, mirati in particolare a contrastare le decisioni della giunta sostenuta dal Partito Democratico. Non è stata un’opposizione sterile e pregiudiziale bensì mirata a tentare di affrontare e risolvere problemi oggettivi e criticità evidenti, di volta in volta segnalate da numerosi cittadini”.

Scarascia tiene a ricordare, in particolare, gli interventi che hanno riguardato tre questioni: Il cantiere eterno di via del Popolo (ex biblioteca comunale) incompiuto da oltre tre anni; la manutenzione dell’edificio della stazione di Castiglioncello; il degrado scandaloso del casotto Anas lungo la via Aurelia a Caletta. In tutti e tre i casi ci sono stati risultati, almeno parziali, infatti per l’edificio di via del Popolo i contratti con gli appaltatori del cantiere sono stati rescissi e si va, speriamo in tempi rapidi, al completamento dell’opera, gli infissi dell’edificio della stazione sono stati sostituiti (almeno quelli), e nei giorni scorsi tecnici Anas hanno effettuato un sopralluogo al casotto lungo la via Aurelia e c’è da sperare che anche quella criticità venga affrontata in tempi ragionevoli. Forse l’amministrazione sarebbe ugualmente intervenuta, ma i fatti dicono che le sollecitazioni di Fratelli d’Italia sono state decisive“.

 Il capogruppo di FdI sottolinea inoltre che di aver fortemente criticato il bilancio delle farmacie comunali, al punto che il Comune si è dovuto sostituire alle banche, non più disponibili al credito tanto disastrosa ne è la gestione. Abbiamo attaccato l’amministrazione per la questione Scapigliato per la quale pende tuttora una richiesta di rinvio a giudizio che sarà discussa nelle prossime settimane e che riguarda anche il sindaco. Certo vale la presunzione di innocenza, noi siamo garantisti sempre e non a corrente alternata, ma la domanda è: Se ci sarà il processo ci sarà la costituzione di parte civile dell’amministrazione?”.

Scarascia termina ricordando che, in considerazione dellle prossime elezioni amministrative,Fratelli d’Italia per l’impegno profuso in questi anni, anche e soprattutto per la collaborazione dei cittadini che ci hanno affiancato in tante circostanze, ha dimostrato di essere pronto a responsabilità di governo anche in questo territorio, da troppo tempo gestito con criteri volti esclusivamente alla gestione del potere e non al bene comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto