fbpx

Verso le elezioni. Il candidato Donati e la coalizione che lo sostiene: “Le politiche sociali sono e rimarranno attività essenziali, per una comunità coesa e più equa”

Verso le elezioni. Il candidato Donati e la coalizione che lo sostiene: "Le politiche sociali sono e rimarranno attività essenziali, per una comunità coesa e più equa"

Riportiamo di seguito un comunicato stampa inviato dal candidato sindaco Daniele Donati e dalla coalizione che lo sostiene (liste: Partito Democratico, Rosignano Attiva, In Comune – Licia Montagnani e Riformisti per il Futuro) riguardante la centralità, nel programma elettorale, delle persone e della comunità.

“Per contrastare fenomeni di povertà, solitudine ed emarginazione e avere una comunità coesa – si legge nella nota stampa – è necessario creare azioni di innovazione sociale che vadano a rispondere alle reali esigenze. Le azioni che abbiamo intenzione di portare avanti si basano sulla creazione di un welfare orizzontale basato sul principio di sussidiarietà. Potenziare la rete sociale formata da Associazioni, Enti del Terzo settore e istituzioni è e rimane di fondamentale importanza”.

“Continueremo a utilizzare gli strumenti della Co-programmazione, della Co-progettazione e i patti di collaborazione – prosegue il comunicato -; crediamo fermamente che solamente partendo dall’analisi dei bisogni e dellenecessità si costruiscono reali politiche sociali.Tra le azioni che abbiamo intenzione di portare avanti: il potenziamento dello spazio de “Le Pescine” e dell’area circostante, dell’Oliveta di via Filidei, la riqualificazione dell’area ex Magazzino delle Cinque Strade; ci adopereremo altresì per la creazione di nuovi spazi di socializzazione nelle frazioni collinari utilizzando immobili pubblici e centri civici. Il nostro impegno sarà quello di continuare a sostenere progetti di autonomia, progetti di vita personalizzati e percorsi “Durante noi” e “Dopo di Noi””.

“Uno dei problemi su cui porremo particolare attenzione sarà il tema del diritto alla casa e della cultura dell’abitare. In risposta al costante aumento di situazioni di povertà e fragilità vogliamo fare in modo che l’Amministrazione Comunale assuma un maggiore impegno economico nel sostenere le emergenze abitative in continua crescita soprattutto dopo il periodo pandemico e a fronte del taglio dei contributi ministeriali per affitti e morosità incolpevole”.

“Vogliamo essere vicini ai giovani che desiderano intraprendere un percorso di vita autonoma – si legge ancora nel comunicato – prevedendo agevolazioni su tributi locali, soprattutto per le aree a rischio spopolamento e progetti di ‘Housing sociale’ per nuove soluzioni residenziali protette. E’ fondamentale ridefinire il rapporto con Casalp, per gestire in maniera più veloce, la messa a disposizione degli alloggi rimasti vuoti, la nostra intenzione è di continuare ad impegnare risorse di supporto al ripristino delle dimore, rilanciando inoltre, nuove politiche di agevolazioni fiscali rivolte ai privati proprietari immobiliari per la messa a disposizione d’abitazioni con affitto calmierato, rivolgendo un occhio attento alle frazioni collinari. Le Politiche Sociali sono e rimarranno centrali nell’azione amministrativa: solamente così si raggiunge l’obiettivo di una comunità coesa e più equa”.

Torna in alto