Addio a Bonistalli, titolare del ristorante La Lucciola a Castiglioncello

Stefano Bonistalli

Un malore mentre stava lavorando all’interno della sua attività, quel ristorante in riva al mare che la sua famiglia gestisce con passione dal 2008. Addio a Stefano Bonistalli, titolare insieme ai figli Tommaso e Matteo, del ristorante La Lucciola a Castiglioncello (la foto in alto è stata fornita dalla famiglia dell’imprenditore, ndr).

Bonistalli aveva 68 anni ed era originario di Livorno, dove tutt’ora viveva. Da tempo combatteva con una brutta malattia con quel temperamento reattivo e risoluto che era uno dei suoi tratti distintivi. La mattina di martedì 5 dicembre era alla Lucciola insieme al figlio più grande, Tommaso. Stavano lavorando per sistemare i danni causati alla struttura dal maltempo. Poco prima di mezzogiorno l’imprenditore ha avuto un malore di origine cardiaca. A Castiglioncello sono arrivati i soccoritori, che lo hanno portato all’ospedale di Cecina. In serata il trasferimento a Livorno, dove il suo cuore ha smesso di battere la mattina di giovedì 6 dicembre.

La notizia della sua scomparsa si è diffusa velocemente su tutta la costa, dove Bonistalli era molto conosciuto e apprezzato per la professionalità e l’impegno con cui portava avanti il suo lavoro di imprenditore.

Per coloro che volessero portargli l’ultimo saluto e abbracciare i familiari, la salma è stata ricomposta alla camera mortuaria di Livorno, dove resterà fino alle 9 di giovedì 7 dicembre, prima della cremazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto