fbpx

Addio a Piero Catarsi, fondatore e anima dello storico ristorante di Vada

piero catarsi 1 • TUTTIGIORNI

Insieme al fratello Rino è stato l’anima dello storico ristorante di famiglia, che da 68 anni è attivo ai Polveroni, quartiere nord di Vada. È morto ieri pomeriggio Piero Catarsi. Aveva compiuto 83 anni lo scorso aprile, poi a settembre la scoperta di una brutta malattia, che ha combattuto con coraggio, pensando sempre al futuro dell’attività di famiglia lungo via dei Polveroni.

“Fino a poche settimane fa – racconta Massimiliano, il figlio minore – ha continuato ad occuparsi della sala e dei fornitori”. Piero Catarsi era un lavoratore instancabile, sempre disposto ad accogliere i clienti con il sorriso.

Originario di una famiglia vadese che si occupava dei terreni di cui era proprietaria, l’idea di entrare nel commercio venne al fratello Rino. Quando erano ancora molto giovani, Rino decise di aprire una attività per vendere verdura, frutta e altri generi alimentari. “Babbo e zio – continua Massimiliano – ci raccontavano che da subito gli operai dello stabilimento si fermavano e chiedevano anche qualcosa da mangiare che fosse già pronto”. Così, pochi mesi dopo l’apertura del negozio, Rino e Piero cominciarono a mettere a tavola i clienti.

Era il 1954 e da allora il ristorante Fratelli Catarsi è entrato a far parte della storia locale. Grazie alla dedizione di Piero e del fratello, il locale è diventato un punto di riferimento per residenti e turisti. “Nostro padre – racconta Massimiliano – diceva sempre che il ristorante era il suo terzo figlio, ci metteva tutta la sua anima”. Da tempo a gestire il locale ci sono i figli di Piero, Stefano e Massimiliano.

Per chi volesse dare l’ultimo saluto a Catarsi, la salma nella giornata di giovedì 20 ottobre sarà esposta alla camera mortuaria del cimitero di Rosignano Marittimo. Il funerale è in programma venerdì 21 ottobre alle 9.30 nella chiesa di Vada.

Lascia un commento

Torna in alto