Botta e risposta dopo l’iniziativa di SiAmo Vada alla Torre, il gruppo civico ribatte alla consigliera M5S: “Il nostro portavoce non ha cariche politiche e non è stato candidato alle ultime tornate elettorali. Siamo padroni del nostro destino, niente morali da altre forze politiche”

Il movimento SiAmo Vada

Un botta e risposta tra forze politiche di minoranza e movimenti civici locali. SiAmo Vada, gruppo nato dall’aggregazione di cittadini della frazione costiera, ribatte all’intervento di Elisa Becherini, consigliera comunale del M5S, che a sua volta aveva risposto alle parole di Alberto Rossi, portavoce del movimento nato alla fine dello scorso maggio (in apertura di articolo la foto in occasione del primo incontro del gruppo).

SiAmo Vada invia un intervento, pubblicato anche sulla propria pagina Fb, in cui si legge “notiamo che alcuni consiglieri comunali fanno un attacco personale al referente del nostro movimento. Il nostro portavoce espone ciò che concordato con tutto il gruppo. Ad essere precisi, il nostro portavoce non ha cariche politiche né é stato candidato nelle ultime due tornate elettorali,  ha una sua storia come molti altri di noi che hanno avuto in passato militanze più o meno attive in diversi partiti politici dei vari schieramenti, ma ora abbiamo deciso di toglierci l’abito politico  per perorare una causa per Vada, che andasse al di là dei partiti stessi”.

Il movimento conclude l’intervento sottolineando che “non è stato citato dalla stampa, ma l’intervista finiva con “noi siamo padroni del nostro destino”, non abbiamo quindi necessità di morali da nessuna forza politica. In questo momento facciamo politica attiva, ma senza partiti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto