fbpx

Da Castagneto Banca 1910 donazione di 10mila euro per l’ambulanza pediatrica della Pubblica assistenza

castagneto banca donazione ambulanza pediatrica pubblica assistenza rosignano • TUTTIGIORNI

Tante le realtà della zona che dall’autunno si stanno mobilitando per partecipare al progetto della Pubblica assistenza di Rosignano relativo all’acquisto di una nuova ambulanza pediatrica. Nei giorni scorsi l’associazione di volontariato ha ricevuto una donazione di 10mila euro da Castagneto Banca 1910 Credito cooperativo italiano.

Nella sede dell’Assistenza, in via Pel di Lupo, sono arrivati Andrea Ciulli e Fabrizio Mannari, rispettivamente presidente e direttore dell’istituto di credito cooperativo, per la consegna ufficiale della donazione. Con loro il presidente della Pubblica assistenza, Cristiano Cecchini. “I vertici di Castagneto Banca – ha detto Cecchini – hanno saputo fin da subito del progetto relativo al nuovo mezzo pediatrico, visto che a fine estate abbiamo aperto il conto presso la sede locale del loro istituto di credito. Per le nostre attività, infatti, privilegiamo realtà del territorio. E devo dire che le prime donazioni per l’ambulanza sono arrivate proprio dai dipendenti della sede rosignanese di Castagneto Banca. Un gesto che abbiamo molto apprezzato.

L’istituto di credito cooperativo ha poi deciso di aderire in modo ufficiale al progetto della Pubblica assistenza, indirizzando 10mila euro all’acquisto del nuovo mezzo. “La banca è nata e radicata sul nostro territorio – ha sottolineato il direttore Mannari – e per noi è fondamentale restare fedeli ai principi che hanno ispirato la nascita dell’istituto di credito nel 1910. Proprio nell’ottica di portare avanti un concetto di economia circolare, eroghiamo ogni anno circa 500mila euro a favore di associazioni e soggetti che operano nella zona. Quando si tratta di partecipare a progetti validi come quello della Pubblica assistenza, diamo ancora più volentieri il nostro contributo. Inoltre, quella di Rosignano Solvay è una filiale importante con volumi significativi. Ecco che a maggior ragione prendiamo parte in modo convinto a percorsi locali”.

Lascia un commento

Torna in alto