fbpx

Festival Vivere l’archeologia: a San Gaetano rivive l’antico porto romano, tra banchetti e visite guidate

L’area archeologica di San Gaetano, alle porte di Vada, prende vita grazie alla seconda edizione del festival Vivere l’archeologia. Per due fine settimana, infatti, residenti e turisti non solo potranno visitare l’area degli scavi, ma troveranno allestito una sorta di mercato dove potranno acquistare alimenti e prodotti che riportano all’antichità e partecipare a incontri di approfondimento.

Il festival si snoderà da sabato 30 luglio a domenica 7 agosto. Gli appuntamenti saranno durante il fine settimana, quindi sabato 30 e domenica 31 luglio e successivamente sabato 6 e domenica 7 agosto, dalle 10.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 21. Come detto, l’area degli scavi di San Gaetano prenderà le sembianze di un vero e proprio porto romano, con il suo antico mercato, allestito per l’occasione con tutti i banchi che si potevano trovare all’epoca: spezie, profumi, bevande, i visitatori potranno veder lavorare gli artigiani come un tempo e verranno intrattenuti anche dall’associazione Cohors Veterana – Taberna Civilis, specializzata in rievocazioni di epoca romana.

Sarà presente l’archeo-gastronoma Laura Mussi che, con il suo Convivium, proporrà una selezione di cibi e bevande preparate secondo le ricette dell’epoca. Sabato 30 luglio, inoltre, a partire dalle 19 la compagnia teatrale Teatro Europeo Plautino intratterrà il pubblico con il Miles Gloriosus, una divertente commedia di Plauto, per trascorrere una serata in allegria.

E ancora, è in programma l’iniziativa Vada Volaterrana, che prevede visite guidate agli scavi con l’ausilio della realtà aumentata, grazie alla quale i visitatori potranno visitare gli edifici del complesso archeologico e assistere alle attività che vi si svolgevano. E poi gli stand dedicati alle professione dell’archeologia, dove gli archeologi e i professionisti impegnati sullo scavo, illustreranno come si articola la ricerca. L’intrattenimento infine, è previsto anche per i più piccoli, con le attività del Giocamuseo.

Il calendario del festival prevede anche il ciclo di incontri Parlare di archeologia, negli spazi della Limonaia (davanti al locale Fito) all’interno del parco del castello Pasquini a Castiglioncello. Il tema di quest’anno sarà “Storie di ieri, valori di oggi” per illustrare i nuovi modelli di valorizzazione della ricerca archeologica e storica.

Il programma:

  • Lunedì 1 agosto alle 18: Cynthia Mascione docente dell’università di Siena, coadiuvata da Andrea Camerini, noto disegnatore e cartoonist, con “Populonia. Raccontare l’archeologia con…un pizzico di umorismo” parlerà dei nuovi percorsi di visita alla città etrusca e romana.
  • Mercoledì 3 agosto alle 18: Elena Sorge, funzionaria della soprintendenza archeologia Belle Arti e paesaggio per le provincie di Pisa e Livorno parlerà de tema “L’anfiteatro di Volterra. Dal passato per il futuro di una città”.
  • Giovedì 4 agosto alle 18: Andrea Camilli, soprintendenza archeologia Belle Arti e paesaggio per le provincie di Pisa e Livorno, con una relazione su l tema “Archeologia delle acque e nelle acque tra mar Ligure e mar Tirreno”.

Per tutte le info: 0586-724288, palazzobombardieri@comune.rosignano.livorno.it.

Lascia un commento

Torna in alto