fbpx

L’allarme della Pro Loco di Vada: “Troppe discariche lungo le strade, servono maggior pulizia e cartelli di divieto di scarico”

cumulo di rifiuti in via irma bandiera a vada • TUTTIGIORNI

“Nel centro di Vada vi sono alcuni luoghi che da tempo sono diventati discariche abusive sia di potature che di sacchi di rifiuti”. A lanciare l’allarme è Roberto Creatini, presidente onorario della Pro Loco di Vada, che ha notato come residenti e turisti tendano ad abbandonare rifiuti di ogni genere sempre negli stessi punti. “Le zone principali – spiega Creatini – dove si accumulano rifiuti sono via Irma Bandiera, via Generale Dalla Chiesa, viale della Resistenza, viale Italia”.

roberto creatini presidente dellassociazione ordigno • TUTTIGIORNI
Roberto Creatini

Creatini, come del resto altri residenti della frazione, spiega di aver segnalato la presenza di queste discariche alla Rea. “Gli operatori Rea ogni tanto, dietro solleciti, vengono ad asportare con una benna questi cumuli di sacchi, potature e oggetti vari. Il problema è che oltre a togliere i rifiuti, questo metodo crea naturalmente delle buche che subito tornano ad essere luoghi di scarico. La cosa va avanti da mesi, per non dire anni“.

Il presidente onorario della Pro Loco prova a fornire anche una ipotesi per tamponare questo problema dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade principali del paese. “Abbiamo detto più volte – termina – che dopo aver tolto i cumuli di rifiuti lasciati lungo le strade è indispensabile riportare terra per pareggiare lo scavo. Serve mettere almeno un cartello di divieto di scarico per avvertire che quei luoghi non devono essere utilizzati per abbandonare materiali di ogni tipo. Nonostante nostri solleciti, niente viene fatto e quindi quei luoghi, come altri, ormai sono zone per discariche di potature, sacchi e rifiuti vari”.

Lascia un commento

Torna in alto