Lella Costa, Sabina Guzzanti, Silvio Orlando e Paolo Jannacci tra i grandi nomi della stagione invernale al teatro Solvay

Maria Amelia Monti, Marina Massironi, Sabina Guzzanti, ma anche Sandro Lombardi, Antonio Rezza e Silvio Orlando. Questi alcuni dei grandi artisti che saliranno sul palco del teatro Solvay per la stagione 2022/23, organizzata dal Comune di Rosignano Marittimo con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus e la Fondazione Armunia. Nove spettacoli in abbonamento, a cui si aggiunge il concerto di Paolo Jannacci.

Intanto, dal 27 ottobre al 4 novembre sarà possibile rinnovare gli abbonamenti già in essere, mentre dal 4 novembre al 18 novembre potranno essere acquistati nuovi abbonamenti.

Il calendario della stagione teatrale 2022-2023

  • Martedì 6 dicembre: “Il marito invisibile” con Maria Amelia Monti e Marina Massironi.
  • Lunedì 19 dicembre: “Le verdi colline dell’Africa” con Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi.
  • Giovedì 19 gennaio: “Pojana e i suoi fratelli” con Andrea Pennacchi (con la musica dal vivo di Giorgio Gobbo e Gianluca Segato).
  • Mercoledì 25 gennaio: “Antichi maestri” con Sandro Lombardi, Martino D’Amico e Alessandro Burzotta (diretti da Federico Tiezzi).
  • Giovedì 2 febbraio: “Fasten” con Danilo Nigrelli, Irene Ivaldi, Roberta Calia, Yuri D’agostino, Elio D’Alessandro, Roberta Lanave, Barbara Mazzi, Raffaele Musella, Angelo Tronca (regia di Marco Lorenzi).
  • Martedì 14 febbraio: “Hybris” con Antonio Rezza, Ivan Bellavista, Enzo Di Norscia Manolo Muoio, Chiara Perrini, Antonella Rizzo, Daniele Cavaioli e con la partecipazione straordinaria di Maria Grazia Sughi.
  • Giovedì 2 marzo: “La vita davanti a sé” con Silvio Orlando
  • Mercoledì 8 marzo: “Le nostre anime di notte” con Lella Costa e Elia Shilton
  • Martedì 28 marzo: “Ima” (danza) con Lara di Nallo, Valentin Durand, Evelien Jansen, Paolo Piancastelli, Goncalo Reis.
  • Fuori abbonamento, martedì 4 aprile, è previsto lo spettacolo “Paolo Jannacci in concerto con Enzo”.

La campagna abbonamenti

  • Per abbonarsi è necessario rivolgersi alla Fondazione Armunia al castello Pasquini di Castiglioncello: lunedì e mercoledì dalle 15.30 alle 17.30, martedì e giovedì dalle 10 alle 13, oppure al Teatro Solvay a Rosignano Solvay: il venerdì dalle 15.30 alle 17.30.
  • Prezzi abbonamenti a 9 spettacoli. Primi posti: intero 120 euro; ridotto 105 euro. Secondi posti: intero 98 euro; ridotto 85 euro. Riduzioni abbonamenti: over 65 e under 35.

Acquisto biglietti per singoli spettacoli su Ticketone o prima dello spettacolo

  • Dal 24 novembre è possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli tramite circuito Ticketone (con aggiunta della commissione, se previsto) online o nei negozi Ticketone.
  • I prezzi dei biglietti. Primi posti intero 17 euro/ridotto 15 euro. Secondi posti intero 14 euro/ridotto 12 euro. Riduzioni: over 65 e possessori carta dello spettatore FTS, carta Studente della Toscana 8 euro, biglietto Futuro under 35 in collaborazione con Unicoop Firenze 8 euro.
  • Resta possibile acquistare i biglietti nel giorno dei singoli spettacoli, al teatro Solvay a partire dalle 18.

“Abbiamo scelto, insieme a Fondazione Toscana Spettacolo, con grande cura e attenzione, gli spettacoli da proporre al nostro pubblico e sono davvero soddisfatta della qualità e della varietà del programma che il nostro teatro ospiterà – così Licia Montagnani, vicesindaco e assessore alla cultura, turismo e promozione del territorio del Comune di Rosignano Marittimo – grandi interpreti del teatro più classico che porteranno in scena importanti autori del 900, alternandosi con altrettanto bravi attori di satira, personaggi televisivi che trattano argomenti di attualità, con un linguaggio attrattivo anche per le giovani generazioni, che vorremmo portare nel nostro teatro, invitandoli a partecipare con noi alla grande gioia dello spettacolo dal vivo. Come di consueto abbiamo limitato il costo degli abbonamenti e dei biglietti per consentire la massima partecipazione e un facile accesso a tutti gli appassionati.” 

“Giocare con il teatro e grazie al teatro – spiega Cristina Scaletti, presidente di Fondazione Toscana Spettacolo onlus – arrivando fino all’essenza delle cose che ci circondano e che viviamo. Un cartellone frutto dell’intenso e rinnovato legame con l’amministrazione comunale che propone da dicembre ad aprile un condensato di libertà creativa e dissacrante, di comicità e divertimento”.

“La nuova programmazione del Teatro Solvay – afferma la direttrice di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta – è stata pensata di concerto con l’amministrazione per vivere con il pubblico momenti di presa di coscienza e spaesamento, di ritorno alle origini e di fusione di culture. Un bell’esempio di come oggi si possa dare vita ad una stagione che cresca con il suo pubblico consolidando il legame del teatro al suo territorio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto