fbpx

Un albero di Natale per la sicurezza: ANMIL e le aziende del parco industriale di Rosignano insieme per l’obiettivo zero eventi

Un albero per la sicurezza Anmil parco industriale

Un’anima che è un’intelaiatura da cantiere, su cui si stagliano tanti elmetti antinfortunistici colorati. Inaugurata la mattina di venerdì 15 dicembre, all’ingresso del parco industriale di Rosignano Solvay, l’opera “Un albero per la sicurezza”. Un’iniziativa promossa da ANMIL (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro) e dalla Fondazione Sosteniamoli Subito.

Si tratta di un’opera nata da un’idea dell’artista Francesco Sbolzani con Azione Cattolica e allestita in collaborazione con Solvay e le altre aziende che operano nel parco industriale, che hanno messo a disposizione i propri elmetti per la sua composizione.

foto albero anmil solvay • TUTTIGIORNI

Insieme ai rappresentanti delle varie aziende, all’inaugurazione c’era il sindaco di Rosignano Marittimo Daniele Donati, che ha sottolineato il valore simbolico di questa iniziativa nell’ambito della continua sensibilizzazione della nostra comunità nei confronti di una tematica di primaria importanza come la sicurezza.

Solvay e le altre aziende le parco industriale – ha detto il presidente territoriale ANMIL, Stefano Di Bartolomeo – hanno voluto aderire all’iniziativa per dare un segnale di attenzione anche durante le festività natalizie, verso un tema che riguarda tutti i cittadini e per questo siamo grati a quanti ci hanno voluto aiutare a realizzare questo piccolo omaggio a tutte le vittime del lavoro”.

“Insieme alle altre aziende del parco industriale, siamo molto felici che ANMIL abbia risposto positivamente al nostro invito ad essere presente qui oggi, per un’iniziativa alla quale abbiamo aderito con piacere –  dichiara Nicolas Dugenetay, direttore dello stabilimento Solvay di Rosignano – Per noi la sicurezza non è solo una priorità ma anche una cultura da condividere. Siamo impegnati per promuovere e diffondere questa cultura attraverso un percorso comune già avviato in questi anni con il “Patto per la sicurezza”, un impegno già sottoscritto da 35 aziende che operano in questo parco industriale e che si pone l’ambizioso obiettivo zero eventi. Sono certo che l’integrazione di ANMIL in questo percorso, porterà valore e un ulteriore contributo concreto per il raggiungimento di questo obiettivo”.

In un comunicato stampa, Anmil spiega che “secondo gli ultimi Open Data INAIL, nei soli primi nove mesi del 2023 in Italia sono stati denunciati 430.829 infortuni sul lavoro e 761 incidenti mortali”. Una situazione inaccettabile.

Dopo il successo riscontrato lo scorso anno, l’iniziativa “Un Albero per la Sicurezza” per la sensibilizzazione contro gli infortuni sul lavoro, è stata quindi riproposta raccogliendo la disponibilità di oltre 50 amministrazioni comunali che hanno messo a disposizione le piazze per allestire gli alberi.

Siamo orgogliosi di poter contribuire a ricordare quanto sia importante la salute e la sicurezza dei lavoratori, ma anche delle loro famiglie che soffrono per incidenti e malattie professionali, quando non si tratta addirittura di congiunti che perdono la vita per il lavoro, e questi alberi allestiti in tutte le regioni d’Italia, rappresentano un’opportunità per richiamare l’attenzione su quei lavoratori invisibili: quelli nelle fabbriche, nei campi, nei cantieri”, ha detto Francesco Costantino, presidente della Fondazione ANMIL Sosteniamoli Subito.

Lascia un commento

Torna in alto