fbpx

Addio a Sabrina, cuoca appassionata di musica. I familiari: “Mamma premurosa, adorava il nipotino”

sabrina santolla 1 1 • TUTTIGIORNI

Da sempre era appassionata di musica e amava gli animali. Ma soprattutto adorava le sue due figlie, Cristiana e Federica. Sabrina Santolla, 58 anni, ha avuto un malore fatale durante la notte fra venerdì 3 e sabato 4 febbraio. La madre, Giuliana Spatola, insospettita dal fatto che non le rispondesse al telefono, è andata a cercarla a casa. “L’abbiamo trovata immobile nel suo letto – raccontano Giuliana e Aldo Spatola, che hanno contattato Tuttigiorni –, abbiamo chiamato il 118 ma abbiamo capito che non ci sarebbe stato niente da fare. Ci hanno detto che probabilmente ha avuto un arresto cardiaco“.

Sabrina abitava a Vada insieme ai suoi adorati cani e la mattina di sabato 4 febbraio, come faceva praticamente ogni giorno, sarebbe dovuta andare a prendere la mamma a Rosignano Solvay per portarla a fare la spesa. “Abbiamo aspettato un po’ – ricordano Giuliana e Aldo, storici gestori del bar Centro lungo la via Aurelia a Rosignano Solvay –, l’abbiamo chiamata al cellulare e poi siamo andati a cercarla. Pensavamo avesse avuto un contrattempo, invece….”.

La famiglia ci tiene a ricordare quanto Sabrina fosse conosciuta e apprezzata sul territorio. Dopo aver lavorato come stagionale in vari locali della zona, da tempo era aiuto cuoca alla gastronomia Fusi in piazza Monte alla Rena a Rosignano Solvay. Era una donna sorridente, disponibile con gli altri. “Aveva da sempre una passione per gli animali – spiegano i familiari – e le piaceva tanto ascoltare canzoni di ogni genere, ma soprattutto era una mamma premurosa e adorava il nipotino“.

Non sarà celebrata alcuna cerimonia funebre, ma chi volesse salutare Sabrina per l’ultima volta e abbracciare i suoi familiari può andare nella giornata di domenica 5 febbraio alla camera mortuaria del cimitero di Rosignano Marittimo dove è stata allestita la camera ardente.

Lascia un commento

Torna in alto