fbpx

Alla Virgola un museo virtuale per raccontare la storia di Castiglioncello, il Comune chiama a raccolta residenti e turisti: “Inviate foto, documenti, video e ricordi di famiglia”

Verso le elezioni. Il candidato Donati e la coalizione che lo sostiene: "Le politiche sociali sono e rimarranno attività essenziali, per una comunità coesa e più equa"

Un museo virtuale che, anziché raccogliere dei beni al suo interno, concentrandoli, costituisce il punto di partenza di un percorso reale e ideale di esplorazione del patrimonio conservato nei suoi luoghi d’origine. Questo l’obiettivo alla base del Museo della Città di Castiglioncello, che sarà aperto alla Virgola, storico edificio su piazza della Vittoria che è in fase di ristrutturazione.

Il progetto è quello di un ‘museo diffuso’. Come fa sapere il Comjune di Rosignano in una nota stampa, “scopo dell’esposizione è quello di fornire al visitatore – cittadino o turista che sia – gli strumenti necessari alla comprensione del tessuto urbano, della sua formazione e della sua storia e, al tempo stesso, un luogo in cui questi elementi possano essere di nuovo contestualizzati nella loro epoca“.

L’idea alla base del museo diffuso è quella di attingere a quello che può definirsi un archivio collettivo. “Attraverso una raccolta di tutta la documentazione disponibile – si legge nel comunicato – comprese le iniziative realizzate in passato, opportunamente digitalizzata e trasferita su supporti adeguati, sarà possibile non disperdere questo patrimonio, ma metterlo a disposizione di chi voglia approfondire, anche per studio, determinate tematiche o semplicemente passare una giornata diversa scoprendo qualcosa in più del luogo che vive o che visita”.

Il museo ha infine l’ambizione di costituire per la comunità di Castiglioncello e dei suoi frequentatori un luogo di raccolta partecipata e condivisa – si legge nel comunicato – cui affidare un pezzo della loro memoria che possa contribuire al patrimonio identitario collettivo”.

Per questo l’amministrazione fa appello a residenti e villeggianti storici della Perla del Tirreno, chiedendo aiuto a chi è in possesso di documenti di qualsiasi genere (foto, filmati, memorie) dagli inizi del Novecento agli anni ’60, utili a raccontare la storia del paese e del suo territorio. Contatti: Museo Archeologico Rosignano Marittimo, tel. 0586 724288 – 724290; e mail: palazzobombardieri@comune.rosignano.livorno.it.

Lascia un commento

Torna in alto