fbpx

La società Solvay ristruttura il vecchio percorso dalla via Aurelia alle Spiagge Bianche con pavimentazione e alberi, il direttore Dugenetay: “Importante contributo alla comunità, è tra gli obiettivi fissati con il Comune e contenuti nell’ultimo Protocollo d’intesa”

Un percorso pedonale ampio e alberato per arrivare alle Spiagge Bianche, che sarà accessibile anche alle persone con disabilità e collegherà la vecchia via Aurelia con il tratto di arenile tra il Lillatro e la foce del fiume Fine. Per essere precisi si tratta della zona Galafone nord, praticamente a lato del depuratore, dove si apre anche un parcheggio utilizzato appunto dai frequentatori delle Spiagge Bianche. Con questo primo intervento prende il via il percorso previsto dal Protocollo d’intesa firmato da società Solvay e Comune nell’autunno 2022, che prevede un confronto collaborativo tra i due soggetti e una sempre maggiore integrazione dell’azienda con il territorio e la comunità che lo abita.

L’area in questione è, infatti, di proprietà della società Solvay che ha presentato e ottenuto dal Comune di Rosignano l’autorizzazione paesaggistica per riqualificare il camminamento dal parcheggio lungo l’Aurelia fino alle dune, che è già presente ma non delimitato né facilmente percorribile. L’obiettivo di Solvay è sistemarne il tracciato e dotarlo di una pavimentazione adeguata e di alberi. Come specificato nel decreto autorizzativo (numero 1234) pubblicato sull’albo pretorio del Comune, è prevista la sistemazione di una “nuova pavimentazione in masselli autobloccanti multiformato prodotti nel modello Volterra e finitura tortora” e la sbarra di accesso sarà “realizzata a disegno semplice e di color grigio scuro”. La spesa per questo intervento, come si legge nel cartello di cantiere già presente a ridosso del camminamento, è di 218.000 euro.

“L’autorizzazione paesaggistica per gli interventi di riqualificazione del percorso di accesso al mare – spiega Nicolas Dugenetay, direttore Solvay Rosignano – è un fondamentale passaggio per la realizzazione di uno degli obiettivi fissati dalla nostra azienda con lo stesso Comune e contenuti nel Protocollo d’intesa siglato nello scorso settembre. In questo contesto, l’aggiunta di un accesso al mare esteso a persone disabili rappresenterà un importante contributo che Solvay intende offrire al territorio e alla comunità, in linea con i progetti del nostro gruppo, sulle tematiche dello sviluppo sostenibile e della responsabilità sociale d’impresa.”

Anche il sindaco Donati sottolinea la validità del progetto, che dovrebbe essere realizzato nelle prossime settimane. “Rientra – dice il sindaco – tra gli interventi del Protocollo d’intesa, che Solvay si impegna a effettuare per dare un contributo al miglioramento del territorio e della vita della comunità locale. Il percorso sarà riqualificato e reso utilizzabile a persone con disabilità, saranno inoltre piantati alcuni alberi ed effettuato un intervento globale di manutenzione”.

Lascia un commento

Torna in alto