fbpx

Nella chiesa di Rosignano Marittimo rubate le offerte per il presepe. Don Merlino: “Gesto che offende l’intera comunità, serve una riflessione collettiva”

offerte rubate chiesa rosignano marittimo • TUTTIGIORNI

Forzato il contenitore per le offerte che era stato posizionato, a lato del tradizionale presepe, nella chiesa dei Santi Battista e Ilario a Rosignano Marittimo. “Sono stati rubati pochi spiccioli, ma è il gesto che ferisce tutta la comunità”, fa notare don Alessandro Merlino che ha segnalato l’accaduto anche sul profilo Fb della parrocchia. “Tra l’altro – ricorda – poche settimane fa i ladri sono entrati in canonica e hanno fatto danni e rubato oltre mille euro, in parte legati all’attività del catechismo o destinati a pagare spese della parrocchia e in parte miei”.

Come ricorda don Merlino, che abbiamo contattato, un fatto analogo è accaduto già alla fine del 2021. Anche in quel caso, dopo le festività natalizie, il contenitore delle offerte fu trovato vuoto. “Dato che l’anno scorso – spiega don Merlino – accanto al presepe allestito in chiesa era stato sistemato un contenitore aperto, quest’anno si è pensato di prevedere qualcosa di chiuso”. Così i parrocchiani hanno riadattato una cassetta delle lettere in alluminio dentro la quale le persone arrivate nella chiesa del capoluogo per le celebrazioni legate al Natale hanno lasciato le loro offerte.

“Una volontaria della parrocchia – racconta don Merlino – si è resa conto che la parte anteriore della cassetta era stata divelta. Rubati i soldi presenti all’interno“. Il parroco si dice amareggiato e invita i residenti del capoluogo a una riflessione collettiva: “Non sono state rubate cifre importanti, ma si tratta di un atto che dovrebbe far pensare tutti noi: la comunità dei fedeli e tutto il paese”.

Lascia un commento

Torna in alto