fbpx

Rosignano Solvay illuminato a festa, volontari Pro Loco e operatori commerciali uniti per accendere le luci a batteria lungo la via Aurelia e gli alberi di Natale nelle piazze del paese

luci via aurelia2 • TUTTIGIORNI

Rosignano Solvay si è illuminato a festa. “I commercianti accendono il Natale”: questo il messaggio scelto dalla Pro Loco e dagli operatori commerciali nel giorno dell’accensione delle luci natalizie in varie zone del paese. La Pro Loco e i negozianti, condividendo l’idea del risparmio energetico portata avanti anche dall’amministrazione comunale, hanno comunque voluto offrire a cittadini e visitatori un clima di festa. Ecco che la sera di mercoledì 7 dicembre sono state accese le luci azzurre a batteria sistemate lungo il fusto delle piante di arancio sulla via Aurelia e per abbellire i cinque alberi di Natale nelle zone centrali del paese: piazza del Popolo, piazza Pardubice, Cinque Strade, piazza Monte alla Rena e piazza del Risorgimento.

Ad occuparsi dell’installazione e dell’accensione della luminaria per il Natale 2022, improntata al risparmio energetico, sono stati i volontari dell’associazione di promozione del territorio. “Condividiamo – fa sapere la Pro Loco della frazione – l’indicazione del Comune per un Natale senza sprechi energetici. Nella giornata di mercoledì 7 dicembre i commercianti di Rosignano Solvay hanno partecipato all’accensione simultanea delle luci a batteria degli alberelli sulla via Aurelia. Un segno di unione e condivisione“.

In piazza Monte alla Rena, dove nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 dicembre è in programma l’evento “C’è aria di Natale” organizzato dalla stessa Pro Loco, sono state illuminate a festa anche altre piante che delimitano l’area. “Sperando di aver dato un segnale positivo e costruttivo – fanno sapere i volontari dell’associazione –, vogliamo augurare a tutti i commercianti e a tutti i cittadini un sereno Natale.

Nelle foto in basso i commercianti durante l’accensione simultanea delle luci a batteria sulla via Aurelia

Lascia un commento

Torna in alto