fbpx

Furto nella notte al Tennis di Castiglioncello, i titolari: “Hanno bivaccato sulla terrazza”

Tennis furto telecamere

“Siamo stanchi di dover riparare i danni fatti dai ragazzini”. Federica Sandri, titolare del Tennis club a Castiglioncello è su tutte le furie. E racconta che nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 agosto il locale in pineta Marradi è stato nuovamente preso di mira. “Abbiamo trovato la terrazza sottosopra – spiega –, bottiglie vuote e bicchieri rotti e buttati in terra. In pratica queste persone hanno bivaccato davanti al bar al primo piano, lasciando caos e sporco”. (In apertura dell’articolo un’immagine delle riprese e in basso un breve video delle telecamere del locale, fornite dai titolari).

Quel che fa inalberare i titolari del locale è che, come mostrano le riprese del sistema di videosorveglianza, il furto sia stato commesso da un gruppo di giovani. “Abbiamo visionato le riprese – racconta Sandri – da cui si vede chiaramente che si tratta di ragazzini, che provano a nascondersi grazie al cappuccio delle felpe che indossano. Sono entrati alle 4.40 riuscendo a rompere una parte della recinzione e poi sono andati in terrazza. I filmati mostrano che sono rimasti fino alle 5.30, bevendo quel che era rimasto nelle bottiglie disponibili. Hanno forzato e rotto un mobiletto e finito una cassa di Red Bull”.

Sandri, che ha commentato l’accaduto sulla pagina Fb del Tennis e presentato denuncia ai carabinieri di Castiglioncello, spiega che già alla fine di giugno era accaduto un fatto analogo. Non solo, non appena la mattina del 4 agosto si è resa conto dell’accaduto, ha ipotizzato addirittura di rendere pubbliche le immagini registrate dal sistema di sorveglianza, contravvenendo così alle normative riguardanti la privacy. “Quello che ci amareggia – termina – non è tanto il danno in sé, che è relativo, ma il fatto che noi operatori facciamo tanto per lavorare bene e offrire servizi e poi dobbiamo sottostare a questi episodi.

Lascia un commento

Torna in alto