fbpx

Quaranta telecamere per controllare strade e piazze, sistemati i cartelli che avvisano della videosorveglianza

Sono sette i “punti strategici” del territorio dove l’amministrazione rosignanese ha terminato l’installazione di appositi impianti di videosorveglianza. Un totale di circa quaranta occhi elettronici per controllare aree dove si trovano impianti pubblici e zone particolarmente frequentate dai cittadini.

“Come previsto dalle normative – spiega il sindaco Daniele Donati – sono in fase di sistemazione gli appositi cartelli che avvertono della presenza di questi impianti. Cartelli che, oltre a informare i cittadini, hanno anche un effetto deterrente rispetto ad atti di vandalismo”.

I punti dove finora sono stati installati gli occhi elettronici sono: area del castello e piazza Carducci (Rosignano Marittimo, nella foto in alto, ndr); via Fucini a Castiglioncello; piazza della Repubblica, area circostante il centro le Creste, piazza del Mercato (Rosignano Solvay); porzione centrale della zona industriale delle Morelline.

L’amministrazione sta inoltre valutando l’implementazione progressiva degli impianti di videosorveglianza sul territorio. “Pensiamo di sistemarli – termina il sindaco – in luoghi molto frequentati e in passato presi di mira da vandali, come la piazza di Vada, pineta Marradi a Castiglioncello e il lungomare Monte alla Rena a Rosignano Solvay. Questo anche per rispondere alle richieste degli operatori commerciali e dei residenti”.

Il cartello che avverte della videosorveglianza su via Fucini a Castiglioncello

Lascia un commento

Torna in alto